Sforbiciate, storie di pallone ma anche no.

domenica 25 marzo 2012 dalle ore 18 (rigorosamente dopo le partite)

ore 18: presentazione della rivista Prospektiva

ore 19: letture ad alta voce del libro di Fabrizio Gabrielli

Fabrizio Gabrielli presenta l’ultimo numero, il 54, della rivista indipendente Prospektiva e, dopo l’intervallo, dalle 19 legge ad alta voce il suo ultimo libro, Sforbiciate, storie di pallone ma anche no.

Sforbiciate è un’antologia sul calcio ma non solo. Sforbiciate è l’insieme di 32 storie di uomini e donne prima che di calciatori, presidenti, tifosi, pei quali un’entrata in scivolata del Destino può significare fine della carriera. O gloria imperitura. 32 racconti abbelliti da 16 illustrazioni originali a colori dell’artista argentino Maximilian Chimuris. Centravanti che segnano goal di tacco ai derby, crist’in croce che sembrano voler parare i peccati del mondo, partigiani che sanno già come giocare la palla prim’ancora che gli arrivi tra i piedi. Il Sankt Pauli che entra in campo con le chitarre degli AC/DC. Torvajanica che pare Copacabana. Il Magico che skippava the light fandango. Epopee popolari intagliate sulla traversa, che narrano di rovesciate e di Videla, di prodezze da fuori area di Django Reinhardt, di pennellate di Dalì e Gauguin, di cori da stadio con la voce acuta di Caterinetta Lescano, delle mirabilie del calcio negli occhi vispi di Gagarin e in quelli tristi di Pertini prima d’essere deportato a Santo Stefano. Un libro che racconta una passione infinita e un mondo attraverso angolazioni ed episodi che rilanciano il calcio, quello vero, non quello dello star system, nel mondo reale e il racconto del calcio nel mondo, solitamente più pacato, della letteratura. Edito dalla casa editrice Piano B di Prato.

La rivista letteraria indipendente Prospektiva nasce prima della fine del secolo scorso in un’osteria di Siena. L’esigenza era ed è ancora quella di dare voce alla narrazione oltre le barricate, tra le due linee di fuoco, in piena no man’s land. Per questo fu scelto il nome che rilanciava la Prospektiva Nevskij a San Pietroburgo, luogo europeo, sacro viale legato al silenzioso flusso di memoria e inchiostro dedicato a Dostoevskij. Da allora sono passati 54 numeri con centinaia di autori già affermati e freschi esordienti, che sono stati pubblicati e presentati al pubblico. Prospektiva è ovviamente luogo di sperimentazione e per questo gli ultimi numeri si misurano con temi e confezionamenti unici e rari. DallaTraversatain un pacco da viaggio – alla Glasnostnelle vaschette trasparenti del supermercato – fino a giungere al Falso (54, l’ultimo uscito) – in una scatola per dolci da pasticceria. L’eclettismo dei formati lo si ritrova anche nella scelta di produrre solamente 199 riviste numerate e siglate per ogni uscita.

Fabrizio Gabrielli è in fissa col 4-3-3, il giorno 26 luglio, i contrabbassi e il balompié, che poi sarebbe il calcio. Ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo multilingue, L’inafferrabile Weltanschauung del pesce rosso, e un romanzo col titolo che suona come un crollo fragoroso, Katacrash. Ha un blog simpatico che si chiama come il libro dal titolo complesso, è direttore editoriale di Prospektiva, fuma sigarèlli puèblici, gli gusta molto il bum-cha e traduce dall’ispagnuolo. L’anno scorso ha compiuto trent’anni, s’è sposato, ha traslocato, vogliategli bene.

.

Collegamenti

Fabrizio Gabrielli
Prospektiva

.
Contatti

Luca Zirondoli – luca@spaziomeme.org

Mostra in corso


Candy

personale di Ilaria Clari
Inaugurazione Domenica 19 Febbraio ore 19

Spazio Meme
via G. Bruno 4, Carpi (Mo)

Aperto sabato e domenica
10-13 e 16-20
altri giorni su appuntamento

per info/appuntamenti:
spaziomeme@gmail.com

Newsletter

Meme on Web